BIOMECCANICA

L'analisi qualitativa e quantitativa del movimento consente di verificare oggettivamente se esistano alterazioni di tipo strutturale e/o funzionale che possano rendere il gesto motorio disfunzionale.
In tutti i casi di dolori ricorrenti o scarsa efficienza fisica la valutazione biomeccanica consente di identificare le cause di alterazione del movimento e di costruire la soluzione personalizzata per la risoluzione dei problemi.

Gait Analysis e Run analysis

Analizzare le fasi del ciclo del passo o della corsa consente di capire come viene gestito lo spostamento del corpo in movimenti ricorrenti. Valutare questi schemi di movimento consente di capire come viene gestita la forza propulsiva, come si stabilizza l'organismo in relazione ai repentini cambi di postura, come viene assorbita e gestita l'energia erogata durante questi movimenti.

L'analisi biomeccanica viene valutata mediante l'utilizzo di sensori inerziali e analisi video specifica.

Bike Fitting

Il ciclismo essendo un'attività caratterizzata da gesti ripetuti per tempi lunghi, crea un carico importante non solo a livello metabolico ma anche strutturale, coinvolgendo le strutture muscolotendinee. Un non adeguato rendimento può essere dovuto a fattori estrinseci (non corretta impostazione sulla sella) o intrinseci (postura scorretta).

Ad esempio, un mal di schiena provocato durante un allenamento o gara può essere dovuto: 

- inclinazione eccessiva del busto 

- gambe di lunghezza differente

- inclinazione della sella

- non corretto allineamento posturale

Mediante un'analisi posturale a secco e biomeccanica in sella  è possibile non solo adattare la bike, ma anche programmare un allenamento specifico per migliorare i parametri fisici che non consentono di pedalare correttamente e con efficienza.

Analisi dei gesti sportivi e motori

Qualsiasi gesto sportivo deve rispettare la corretta tecnica esecutoria. Non sempre però la tecnica di esercizio ha gli stessi effetti sulla struttura muscolo-scheletrica di ognuno di noi. Riduzione di performance, sovraccarichi funzionali, infortuni ricorrenti sono alla base di gesti disfunzionali. Ogni atleta e ogni individuo è differente e nell'interpretazione dei gesti motori si possono nascondere problematiche che hanno bisogno di essere identificate e corrette

Analisi biomeccanica nel post recupero funzionale

L'infortunio modifica sempre le modalità con cui ogni soggetto si muove. In termine tecnico si dice che vengono modificati i "task motori".

Alla fine di un percorso riabilitativo o rieducativo è fondamentale verificare come l'organismo ha modificato i suoi task motori in termini qualitativi e quantitativi.

Non è sufficiente recuperare ad esempio forza muscolare, se non si determina come questa viene usata per i vari movimenti e gesti tecnici.

L'analisi biomeccanica post-infortunio ci consente quindi di verificare il reale grado di recupero e di pianificare se necessario, strategie di intervento per ridurre o eliminare il rischio di reinfortunio

  • LinkedIn - Bianco Circle

© 2019 By Mosè Mondonico

Sito internet di proprietà di :

ISEC srl / via Sicilia 18 / Montecatini Terme 

  • LinkedIn - Bianco Circle